Barco Borghese

Il vasto complesso archeologico costituito da una vasta spianata quadrangolare ornata da una fontana in pietra di tufo e disegnata da un muro di epoca rinascimentale, visibile lungo la strada che congiunge Monte Porzio Catone a Frascati, è tradizionalmente inteso come l'enorme basamento di una villa romana, ma presenta complesse strutture ed elementi ancora in fase di studio.

In epoca romana probabilmente fu possedimento di Agrippina, Nerone e Domiziano.

Il terzo occidentale della spianata presenta oltre 180 vani di epoca romana, le cui strutture di sostegno hanno volte a botte a sesto ribassato e si sviluppano attorno a due lunghi corridoi paralleli.

La struttura ha assunto l'attuale aspetto a partire dal 1567, dopo esser divenuta riserva di caccia e giardino all'italiana. È stato proprietà degli Altemps ed in seguito dei Borghese, che lo inglobarono nel Burghesianum. Nel XVII secolo è divenuto tenuta di caccia: il nome Barco indica infatti il recinto per animali selvatici da caccia.

Fino al 2005 il sito archeologico non era accessibile, ad oggi, grazie all'intervento di restauro è possibile immergersi in un suggestivo itinerario sotterraneo, dove sono visibili epigrafi di età romana tracciate a pennello, carboncino o incise sull'intonaco, o ammirare strutture ed elementi edilizi antichi ancora intatti.

Il sito archeologico è aperto al pubblico, con ingresso a pagamento e con obbligo di prenotazione della visita guidata.

Via Frascati, 62 - 00040 Monte Porzio Catone tel. 0694341031 - 3207871831

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario estivo delle visite guidate: venerdì, sabato e domenica ore: 11.30, 16.00 e 18.00

Orario invernale delle visite guidate: venerdì ore: 11.00, 12.00 e 15.30 (sabato e domenica chiuso)